La ricetta dell’arista di maiale arrosto: consigli da chi la carne la ama

La ricetta dell’arista di maiale arrosto: consigli da chi la carne la ama

La ricetta dell’arista di maiale arrosto è un classico da sfoderare per i pranzi della domenica. L’origine del termine arista deriva dall’esclamazione di un cardinale greco che, dopo averla gustata per la prima volta nella città di Firenze, esclamò “Aristos!”, ovvero “il migliore”. Da quel momento in poi i fiorentini iniziarono ad utilizzare il termine in riferimento a questo taglio di carne e poi tutta l’Italia lo ha fatto suo. Se siete pronti, vi daremo in giusti consigli per cuocere a fondo il piatto (la carne di maiale va molto cotta) per fare bella figura a tavola. Poi vi illustreremo quali leccornie vi offre Beef Bazaar per darvi modo di riposarvi tra una sessione di cucina e l’altra. Pronti? Buona lettura.

La ricetta dell’arista di maiale arrosto non è complessa ma, per essere eseguita alla perfezione, necessita di disciplina. Ecco i passaggi importanti per cucinare questo piatto di carne suina ripresi da Giallozafferano:

  1. Per preparare l’arista di maiale arrosto come prima cosa prendete una parte delle erbe aromatiche: timo,rosmarino e salvia (la restante parte tenetela da parte) (1); tritate le erbe grossolanamente su un tagliere (2). Passate quindi all’arista, ponetela sempre sul tagliere e con un coltello dalla lama affilata incidete la copertina (3), in modo da staccarla dalla carne ma senza separarla completamente. Quindi apritela (4) ed inserite le erbe che avete tritato in precedenza all’interno (5); poi condite con sale (6) e pepe;
  2. Richiudete la copertina e procedete a legare l’arrosto, per tenerlo insieme e dare forma alla vostra carne. Con lo spago da cucina procedete a realizzare la gabbia: passate lo spago prima sotto (7) e poi sopra la carne, per il senso della lunghezza, fermando bene i capi del filo all’estremità con un nodo (8) e lasciando una parte di spago leggermente più lunga. Ora utilizzate lo spago più lungo e procedete tornando indietro lungo il lato opposto e formate un ultimo nodo in modo da bloccare il filo. In questo modo la copertina resterà ben aderente al pezzo di carne. A questo punto proseguite a creare la vostra gabbia, facendo passare il filo tra le varie costine (9);
  3. Una volta che avrete girato lo spago intorno all’ultima costina (10), realizzate un’asola girando lo spago e tenendo ferma la base della stessa con le dita. Infilate la mano nell’asola e girate un paio di volte il filo, poi fate passare la carne all’interno e stringete per creare l’ultimo nodo (11). Quando la carne sarà ben legata passate alla cottura. Scaldate un filo d’olio in un tegame antiaderente e quando sarà caldo sistemate l’arista all’interno (12);
  4. A questo punto lavate bene le patate (16) e asciugatele con un canovaccio. Poi tagliatele prima a metà e poi a spicchi possibilmente della stessa misura (17). Sistematele nella teglia (18) e aggiungete un pò di sale sulle patate. Non ci sarà bisogno, invece, di aggiungere olio poichè l’arista ha questa copertina che in cottura si scioglierà. Infornate a 180° per circa 15 minuti;
  5. Nel frattempo prendete le erbe aromatiche messe da parte in precedenza e tritate anch’esse (19); poi schiacciate leggermente uno spicchio d’aglio in camicia (20). Trascorsi i 15 minuti estraete la carne dal forno, aggiungete lo spicchio d’aglio e le erbe aromatiche (21);
  6. Versate il brodo nella teglia, attorno al pezzo di carne (22) e infornate nuovamente sempre a 180°: per capire il momento giusto in cui potrete fermare la cottura è necessario utilizzare un termometro. La temperatura al cuore della carne deve essere di 62-65°. I tempi di cottura variano in base alla pezzatura della carne che avrete utilizzato, ci vorranno circa 40-50 minuti. Estraete la teglia dal forno (23) e trasferite solo la carne su un tagliere (24);
  7. Coprite con un foglio di alluminio (25) e lasciate riposare la carne per 3-4 minuti; a seconda della pezzatura la temperatura interna potrà aumentare dai 2° ai 5°. Nel frattempo riprendete il fondo di cottura tenuto da parte e fatelo ridurre a fuoco dolce (26). A questo punto slegate la carne (27), assicuratevi di rimuovere tutto lo spago;
  8. Tagliatela poi a fette, regolandovi in base alla posizione delle ossa (28). Poi trasferite in un piatto sia la carne che le patate e ricoprite con il fondo di cottura (29). L’arista di maiale arrosto è pronta da servire (30).

I pregi della carne di suino

La carne di maiale rientra nelle carni bianche perché, dopo la cottura, prende un colore ben più chiaro rispetto a quello che hanno carni come quelle del manzo, del cavallo e della pecora (dette “carni rosse”) o anche del cinghiale, del cervo, della lepre e del fagiano (dette “carni nere”). La caratteristica della cottura della carne di suino è che va portata molto avanti. Deve, cioè, raggiungere il cuore dell’alimento.

Ma quali sono i vantaggi di mangiare maiale? Perché dover seguire la ricetta dell’arista di maiale arrosto? E’ carne ricca di proteine (da 18 a 20 grammi ogni 100 grammi), anche se il contenuto varia in funzione della specie, dell’età e della parte. Non solo. Essa contiene tutte le sostanze minerali necessarie per il nostro organismo: tanto ferro, vitamina B, vitamina A e D. Si pensa sia grassa ed invece ha tantissimi tagli magri.

L’offerta di carni di Beef Bazaar

Se amate il secondo e volete trattarvi bene, comunque, potete farvi viziare da noi. Siamo il tempio della carne, dove passano carni pregiate dal mondo ogni giorno e dove conosciamo (e mettiamo in pratica) tutte le principali tecniche di cottura.

L’offerta di carni di Beef Bazaar va dall’Argentina all’Australia, dagli Stati Uniti al Giappone, dall’Italia alla Danimarca. Se verrete a provarci, potrete scegliere il taglio che più vi piace, attendere qualche minuto per la cottura ed assaporare tutta la carne del mondo nel vostro piatto.

Ora che la ricetta dell’arista di maiale arrosto non ha più segreti per voi, non vi resta che testarla fino a farla diventare il vostro piatto forte. Nel frattempo, quando avete voglia di rilassarvi, venite da noi e godetevi tanta carne originale proveniente da tutto il mondo. Prenotate la vostra cena o il vostro pranzo da noi. Ecco i contatti per farlo:

TELEFONO: 06.69.40.21.50

INDIRIZZO: Via Germanico, 136 – Roma

MAIL: info@beefbazaar.com

WEBISTE: www.beefbazaar.com

Ecco il video tutorial “La ricetta dell’arista di maiale arrosto”: